Crea sito

Reperti dalla Linea Gotica toscana.

Ricordo con piacere l’arrivo dell’amico Antonio con questo pesante pezzo di ferro, “Abbiamo trovato questo coso in montagna, mi dispiaceva lasciarlo li, ma io non so che farmene, lo vuoi?”, dal  sorriso compiaciuto, sapeva benissimo che mi stava facendo un bellissimo regalo. La funzione di questi ordigni, contenenti una carica di alto esplosivo, (HE) è quella di disintegrarsi all’impatto contro  il bersaglio, ottenendo una distruzione materiale tramite onda d’urto e una dispersione circostante di una variabile quantita di schegge, che si comportano come una miriade di proiettili secondari, per questo trovarne di parzialmente integri risulta piuttosto difficile.  Si tratta di un proietto da artiglieria sparato da un  cannone M1 155 mm Long Tom, in uso durante la seconda guerra mondiale presso i reparti di artiglieria dell’Esercito Americano.. Proviene dalle montagne casentinesi, probabilmente da una zona fatta oggetto di bombardamento per la presenza di postazioni fortificate tedesche, presenti nella zona, in quanto integrata al più ampio sistema difensivo denominato Linea Gotica. Alcuni dati, peso del proiettile  in ordine di sparo 43 kg, gittata massima 23km,  velocità di uscita alla bocca 853 metri al secondo. Risulta fabbricato nel 1943, come dalla sigla punzonata comprendente il lotto, la data di fabricazione, la tipologia e  vicino il punzone di accettazione, rappresentato da una granata fiammeggiante.Sul lato opposto riporta  la  matricola  L’uso più frequente di queste grandi pezzi di artiglieria, era quello di  preparare, con pesanti bombardamenti, il terreno per la successiva avanzata dei reparti di fanteria e mezzi corazzati, tanto più in una zona come la Gotica dove utilizzando una favorevole morfologia del territorio, erano state approntate linee multiple di difesa, comprendenti anche fortificazioni  medie e piccole, contenenti armi controcarro  e mitragliatrici.Le montagne che contornano la valle del Casentino nella parte nord-occidentale, lungo la direttrice dal passo della Consuma, in direzione Firenze erano il punto di contatto fra le due armate, la 5th USA e l’8th inglese. La linea del fronte alla data del 15 agosto 1944, attraversando la penisola, passando per  i nostri territori si estende, da ovest ad est, dalla città di Viareggio in Toscana, fino a quella di Pesaro nelle Marche. In Casentino non vi saranno combattimenti importanti, gli scontri più duri avverranno ad ovest verso i passi della Futa e del Giogo e ad est in direzione Rimini, la nostra valle fu in prevalenza teatro di  scontri  di artiglieria e bombardamento aereo delle vie di comunicazione,sulle  truppe  tedesche  in  ritirata. Pezzo  da155  Inglese